E018 – SHOCKWAVES (CD) – ENTROPIA – 2010
Entropia – Shockwaves: The Ultimate Eclectic Fleshgrinding & Bonecrushing Zombi Experience
Label:
Eclectic – e[CDR(18)]
Format:
CDr
Country:
Italy
Released:
01 Nov 2010
Genre:
Electronic
Style:
Electro, IDM

Tracklist

01 Dawn Of The Dead 9:41
02 The Beyond 6:25
03 Zombi 2 4:19
04 Cannibal Holocaust 5:57
SHOCKWAVES: THE ULTIMATE ECLECTIC FLESHGRINDING & BONECRUSHING ZOMBI EXPERIENCE’ si inserisce all’interno del progetto di Entropia legato alla rielaborazione dei temi del cinema di genere italiano degli anni 70 chiamato dalla band Cinedelic Experience.
A fronte dell’attenzione internazionale scatenata dalle citazioni di film italiani immesse nei propri lavori da Quentin Tarantino, in particolare a partire da Kill Bill (2003), queste pellicole sono state oggetto di rivalutazione in tutto il mondo.
Il mondo cinematografico italiano si è quindi riattivato nel recupero, nel restauro e nella ristampa di molti di questi film spesso dimenticati.

All’interno di questa operazione, Entropia, in connessione con alcune case di produzione, ha realizzato nel 2005 “The Eclectic Ultimate Cinedelic Experience (Funky Cops & Hard Boiled Girls)” presentato ad Hollywood (Knitting Factory) lo stesso anno e distribuito negli USA con il film “Il Conto è Chiuso” di Stelvio Massi.
In questo lavoro Entropia proponeva una rilettura e una reinterpretazione elettronica con contaminazioni jazz funk di alcuni temi celebri della colonna sonora del cinema poliziottesco.
Fin dalle sue origini Entropia ha sempre proposto performances e lavori sinergici con altre forme di espressione, ed ha realizzato nel corso degli anni colonne sonore originali per il cinema, la televisione e il teatro. Sempre è stato vivo l’interesse per i grandi autori della musica da film e la possibilità di esplorare e rileggere alcune di quelle composizioni all’interno di un più amplio movimento che si proponeva di riportare alla luce il cinema di genere italiano caratterizzò un’intera fase del lavoro di Entropia.
All’interno di questa fase, in occasione della ristampa restaurata DVD di alcuni celebri classici del cinema horror italiano operata da alcune case di produzione (Noshame, Alan Young Pictures), Entropia realizzò dei live nei quali riproponeva alcuni temi suggestivi, quanto attuali, di alcune di queste pellicole.
Questo album contiene questo lavoro legato a quattro temi scritti da tre dei protagonisti di questa epopea.

“Dawn of the Dead”, originariamente scritto ed eseguito dai Goblin, faceva parte della colonna sonora voluta da Dario Argento per l’omonimo e mitico film di George A. Romero del 1978 conosciuto in Italia come “Zombi”. La rielaborazione realizzata da Entropia enfatizza l’atmosfera cupa e inquietante di questo brano e la grande modernità della composizione dei Goblin.
“Zombi2” e “The Beyond” indirizzano l’attenzione su due autori di culto del cinema horror italiano: il regista Lucio Fulci e il compositore Fabio Frizzi.
I due temi appartengono infatti a due leggendari film di Fulci, il sequel del film di Romero “Zombi 2” (1979) e “L’Aldilà… e tu vivrai nel terrore” (1981).
I brani, ambedue scritti da Fabio Frizzi, subiscono una radicale revisione, pur partendo da spunti sonori presenti nella colonna sonora. La sequenza estratta da “Zombi 2” viene ricollocata su una tessitura ritmica serrata e nervosa, arricchita di timbri e di atmosfere tipiche del sound di Entropia.
Sulle musiche de “L’Aldilà” viene invece operata una ristrutturazione che connette alcuni temi originariamente separati in un’unica mini-suite.“Cannibal Holocaust” (1980) è, invece un film di Ruggero Deodato, ritenuto uno dei film più “gore” e censurati della storia del cinema. Incentrato su una critica al documentarismo sensazionalista (i cosiddetti “mondo movie”) di cui la televisione odierna è figlia, il film propone delle scene di estrema durezza e ferocia. Le musiche scritte per il film da Riz Ortolani, melodiche e estremamente rilassate, si proponevano come una distonia alla crudezza del film.
La destrutturazione del tema di “Cannibal Holocaust”, operata da Entropia, colloca questa melodia cosi caratteristica all’interno di un arrangiamento surreale e visionario, per ricollocarlo solo a tratti in una dimensione di leggibilità.
Dr. Lops: keyboards, synthesizers

Emiliano Cappelli: el.bass

Biagio Orlandi: soprano and tenor sax

Marco Micheli: computer editing and sequencing, el. percussions

Alex Marenga aka Amptek: computer editing and sequencing, guitars